Provincia di Potenza, Banca Etica e Fondazione Antiusura Interesse Uomo lanciano il Credito Etico per gli Studenti Universitari (CESU)

Pubblicazione: 02 ottobre 2012

Cesu


E’ stata siglata oggi a Potenza la convenzione tra la Provincia di Potenza, Banca Popolare Etica e Fondazione Antiusura Interesse Uomo per l’erogazione di Crediti Etici per gli Studenti Universitari (CESU).
L’accordo, firmato dal presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza, dal direttore dell’Area sud della Banca Popolare Etica Michele Gravina e dal presidente della Fondazione Interesse Uomo Don Marcello Cozzi, mira a garantire agli studenti meritevoli le risorse finanziarie necessarie al completamento degli studi universitari anche laddove le famiglie non possano farsene carico.
Cento studenti residenti in Provincia di Potenza, e iscritti a una qualunque università legalmente riconosciuta sul territorio nazionale, potranno accedere a un prestito complessivo di 5mila euro, erogati in 2 anni. Il prestito potrà poi essere restituito a partire dal terzo anno o con un’estinzione immediata del fido o con una restituzione rateizzata in 5 anni sotto forma di prestito personale concesso da Banca Etica.
I prestiti così erogati avranno condizioni particolarmente vantaggiose grazie al fondo di garanzia di 200mila euro messo a disposizione dalla Provincia che permetterà a Banca Etica di erogare 100 “crediti etici” nell’anno accademico 2012/2013 e altrettanti nell’anno accademico 2013/2014. La Fondazione Interesse Uomo si occuperà di esaminare le richieste e preparare le graduatorie degli studenti che accederanno al prestito.
“Senza investimenti in sapere e formazione – ha sottolineato Lacorazza - non c’è sviluppo, né si possono costruire i pilastri per abitare il futuro. Partendo da questo presupposto e convinti che serva più conoscenza e un’offerta formativa di qualità per spezzare le catene della crisi, lanciamo il credito etico per gli universitari, dopo aver esteso a quest’ultimi  l’edizione speciale della carta dello studente “Io Studio”, con l’intento di sostenere le famiglie in un momento di particolare difficoltà economica e di rafforzare il diritto allo studio, scongiurando il rischio che le ripercussioni della crisi ricadano sulle nuove generazioni”.
“Il Cesu – ha aggiunto l’assessore alla Cultura Francesco Pietrantuono – si inserisce dunque in un quadro strategico di scelte e priorità ben definito che ha già portato a offrire risposte concrete a studenti e famiglie. Con il Credito universitario, il cui avviso sarà pubblicato domani, si riprendono inoltre buone pratiche tipiche di altri contesti, per valorizzare il ruolo della conoscenza nella nostra società”.  
“Banca Etica - spiega Pasquale Spani, vice direttore generale di Banca Etica - è una storia di successo nata per indirizzare il risparmio di cittadini e organizzazioni responsabili verso le iniziative di economia civile e solidale in tutta Italia e che in 13 anni di vita è cresciuta di quasi il 1.200%. Siamo tradizionalmente a fianco delle imprese sociali del Mezzogiorno: per ogni euro raccolto al Sud, ne eroghiamo, in impieghi, oltre 2. Consideriamo inoltre prioritario, da sempre, il sostegno ai giovani, al merito e alla cultura nel nostro Paese. Siamo perciò particolarmente orgogliosi di avviare proprio a Potenza il nostro primo progetto di microcredito a sostegno dei più bravi studenti universitari lucani”.
I requisiti per accedere al finanziamento sono i seguenti: essere residenti in provincia di Potenza; non essere fuori corso; per i neo-iscritti all’Università aver riportato alla maturità una votazione di almeno 85/100; - per i già iscritti aver sostenuto con successo almeno ¾ degli esami previsti dal proprio piano studi; - avere un ISEE familiare (o proprio, nel caso di studenti lavoratori) non superiore a 15mila euro.
Ad occuparsi operativamente della selezione dei destinatari sarà la Fondazione Antiusura Interesse Uomo, il cui presidente Don Cozzi ha evidenziato l’importanza di un’iniziativa che in via sperimentale offre alla Fondazione la possibilità di concepirsi come presidio territoriale di un’offerta economica alternativa al sistema attuale.
Per maggiori info www.provincia.potenza.it.


Chiara Bannella - Ufficio Stampa Banca Etica Roberta Senese- Ufficio Stampa Provincia Potenza