Corti di memoria. Premiato ad Imperia Una bella giornata

Pubblicazione: 28 aprile 2013

Premio al corto Una Bella giornata



Tutti i riconoscimenti - Il cortometraggio "Una bella giornata", promosso con il progetto “Corti di memoria” dall'Agenzia Apof-il, in collaborazione con il Liceo Artistico Statale "M. Festa Campanile" di Melfi e il Liceo Artistico Statale "C. Levi" di Rionero in Vulture, ha ricevuto ieri il primo premio nella “sezione Scuole”, presso l'Auditorium della Camera di Commercio di Imperia, nell’ambito dell'ottava edizione del Video Film Festival di Imperia, patrocinato dall'Unesco e al quale hanno concorso 721 opere provenienti da 52 nazioni. A ritirare il premio, oltre ai registi Vincenzo Camardelli ed Aldo Marinetti, al dirigente scolastico del Liceo Festa Campanile e ai docenti della scuola e dell'Apof-il, sono stati ben 40 studenti dell'Artistico di Melfi che hanno festeggiato l'ambito successo.
Si aggiunge, secondo il presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza, un altro riconoscimento a quelli che, in questi anni, abbiamo conseguito, trasformando visioni e idee in programmi e azioni concrete. I riconoscimenti, soprattutto in competizioni nazionali e internazionali, siano essi programmi finanziati e premi ricevuti, rappresentano un giudizio anche sulle scelte che un amministratore compie. Il premio al corto “Una bella giornata” è, dunque, un piccolo ma significativo risultato che premia la creatività dei ragazzi e conferma la giusta direzione intrapresa dall'Amministrazione provinciale nel coinvolgere il mondo della scuola, attraverso il viaggio della memoria, svoltosi anche quest'anno con oltre ottanta ragazzi, in un percorso di “riappropriazione” del passato, anche delle pagine più oscure come la Shoah, per fare degli studenti ambasciatori di memoria, pace e futuro, in grado di rielaborare, con linguaggi creativi e con l'aiuto delle nuove tecnologie, le emozioni vissute.
Realizzato nell'ambito del progetto "Corti di Memoria" e del programma di investimenti per la scuola “Abitare il futuro”, il corto selezionato è la dimostrazione, come ha spiegato l'assessore alla Cultura Francesco Pietrantuono, di come si possa riattualizzare il concetto di memoria, stimolando confronto e riflessione sulla necessità e la responsabilità di essere vigili custodi dei diritti umani”.
Il cortometraggio "Una bella giornata" è stato realizzato al termine di un articolato percorso di formazione che, partendo dalla memoria dell'Olocausto, arriva ai giorni nostri sensibilizzando ciascuno a vigilare e a non ricreare il terreno fertile affinché tragedie come quelle del passato possano verificarsi di nuovo. Il lavoro ha visto la partecipazione di 38 studenti dei due Licei. I ragazzi, seguiti da insegnati ed esperti dell'Apof-il, dopo aver visitato nel mese di aprile 2012 i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau, dove hanno potuto ascoltare le testimonianze dirette di quattro sopravvissuti all’olocausto, hanno frequentato incontri preparatori alla realizzazione del cortometraggio. Quest’ultimo è stato realizzato nel mese di maggio 2012 in varie location tra Melfi ed Atella ed ha visto la partecipazione diretta, nella produzione e nella recitazione, di alunni, docenti e loro familiari. Di particolare rilievo la partecipazione attiva della comunità di Atella che, spontaneamente e con estrema professionalità, ha consentito la realizzazione delle scene corali presenti alla fine del film.
Presentato per la prima volta al pubblico al Maratea Film Festival nell'agosto dello scorso anno, il corto ha subito riscosso un notevole successo tra il pubblico e la critica presente ed, in quell’occasione, è stato premiato nell'ambito della sezione "Cinema e formazione" . Da allora è stato presentato in concorso in oltre venti selezioni nazionali ed internazionali, giungendo per ben sei volte in finale. Si è in attesa di conoscere gli esiti di tali competizioni che potrebbero, questo è l’auspicio, riservare altre gradite sorprese.