Bussola della trasparenza. Provincia di Potenza tra le prime classificate

Pubblicazione: 06 febbraio 2014

Provincia


La Provincia di Potenza promossa dalla “Bussola della trasparenza” (http://www.magellanopa.it/bussola), il portale realizzato dal dipartimento della Funzione pubblica per misurare il livello di trasparenza dei siti delle pubbliche amministrazioni italiane. L'ente soddisfa quasi tutti i 67 indicatori presi in esame, risultando al secondo posto della classifica riservata alle province, insieme ad altre 42 province.
La “Bussola della trasparenza”, aggiornata sulla base del decreto legislativo numero 33 del 2013, è un sistema che mira ad accompagnare le amministrazioni nel percorso di miglioramento continuo della qualità delle informazioni on line e dei servizi digitali, coniugando il monitoraggio dei siti con la partecipazione e la collaborazione dei cittadini. Tale sistema permette di valutare in tempo reale la conformità di ogni sito istituzionale ai diversi obblighi di pubblicazione e di trasparenza, oltre che di confrontarlo con quanto fatto dalle altre amministrazioni. La bussola assume un ruolo rilevante nel misurare il livello di trasparenza di una amministrazione con riflessi importanti per quanto riguarda la prevenzione ed il contrasto alla corruzione.
La base del sistema è costituita da un motore di ricerca che, grazie a una serie di sensori software e di algoritmi, analizza i siti in modo automatico e a intervalli temporali determinati. I dati raccolti vanno poi ad alimentare un vero e proprio magazzino (data warehouse) che, attraverso interfacce dedicate, è in grado di fornire informazioni certificate e aggiornate sull'andamento della trasparenza dei siti web istituzionali del nostro Paese.
Per la Provincia di Potenza, che ha fatto della trasparenza un principio guida del proprio operato sin dall’inizio dell’attuale consiliatura, si tratta di un ottimo risultato che premia il lavoro svolto con costanza dagli uffici e la capacità di adeguarsi in modo tempestivo alle tante evoluzioni normative degli ultimi anni. La sezione “Amministrazione trasparente” del portale dell’ente, monitorata dalla “Bussola della trasparenza” con specifico riferimento al d. lgs. n. 33/2013, ha soddisfatto 66 indicatori su 67, ossia tutti gli indicatori da verificare alla data del 31/12/2013. Ad oggi risulta ottemperato anche l’indicatore relativo allo scadenzario amministrativo (che dal monitoraggio effettuato risultava non soddisfatto), indicatore previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 novembre 2013 e da attuarsi entro il 21 gennaio 2014.
Oltre che alle pubbliche amministrazioni, la Bussola della Trasparenza consente anche ai cittadini di utilizzare strumenti per l’analisi ed il monitoraggio dei siti web, favorendone la partecipazione e la collaborazione nel percorso verso la “trasparenza totale”.



Roberta Senese