RAMMUNNO: RISCHIA DI CHIUDERE IL CRAS DI PIGNOLA

Pubblicazione: 10 giugno 2015

Egregio Presidente Pittella e Presidente Valluzzi,
vi scrivo per sensibilizzare la vostra attenzione sulla preoccupante situazione che riguarda il centro di recupero animali selvatici della Provincia di Potenza (CRAS), che opera dal 2004 presso la riserva del lago Pantano di Pignola, per mano della cooperativa sociale NOVA-TERRA.

Infatti, come vi è sicuramente noto, dal primo Gennaio 2015 la cooperativa che amministra il centro, essendo scaduta la convenzione annuale di gestione, non riceve più alcun contributo economico, necessario e indispensabile per far fronte alle spese per il sostentamento e le cure veterinarie delle decine di animali ospitati.

Per tale motivo la struttura, non potendo più sostenere economicamente questa situazione, non effettua più ricoveri di animali, per il rammarico dei tanti cittadini che ritrovano esemplari, anche rari, di fauna selvatica, ma anche del Corpo Forestale dello Stato e della Polizia Provinciale che vedono privarsi di uno strumento importante per la loro azione di tutela ambientale. Di conseguenza il centro non è più in grado di assolvere alla funzione per la quale è stato istituito.

Negli ultimi anni, nonostante le notevoli difficoltà economiche, il centro è diventato un punto di riferimento per tutto il territorio Provinciale, e non solo, e per tale motivo bisogna assolutamente scongiurarne la chiusura.

Servirà solo uno sforzo economico da parte delle istituzioni. Infatti il Cras, come saprete, sopravvive con circa diecimila euro annui, quando ne servirebbero più del doppio. Una cifra non particolarmente onerosa, che noi riteniamo assolutamente adeguata alla nobile causa e fruttuosa per la nostra terra e la sua ricchezza faunistica.

Chiuderlo sarebbe una sconfitta per tutti, ad iniziare dalla politica, che non riesce a trovare soluzione ad un problema non particolarmente complesso da risolvere e mostrare sensibilità verso la biodiversità della nostra terra.

Per tali motivi faccio appello al vostro buon senso, al fine di praticare ogni possibile azione per far sopravvivere il centro di accoglienza animali selvatici.

Egregi presidenti, questa è una battaglia di civiltà, contro l'imbarbarimento della società che viviamo quotidianamente. Come scrisse Gandhi, la civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali.

Donato Ramunno
Consigliere Provinciale Potenza Fratelli d’Italia.