Provincia Potenza. Approvato lo schema di bilancio di previsione 2017

Pubblicazione: 09 ottobre 2017

Valluzzi


Il Presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi ha approvato con decreto lo schema del bilancio di previsione relativo all’esercizio finanziario 2017.
 Il provvedimento è frutto- di un lungo e serrato confronto con il Governo,avviato dall’Unione delle Province italiane da gennaio 2017, grazie al quale la Provincia di Potenza riesce ad adottare un bilancio in equilibrio.
La Provincia partiva da uno squilibrio di 17,7 Milioni di euro; per effetto della richiamata negoziazione con il Governo si è riusciti ad equilibrare il bilancio, con una serie di successive assegnazioni finanziarie: rinegoziazione straordinaria dei mutui (2,200,000.00 euro), contributi previsti dalla Legge bilancio 2017 (2,238,518.68 euro), risorse assegnate dal Dl 50/2017 - Decreto enti locali (1,831,515.28 euro per edilizia scolastica e viabilità e 5,032,084.00 euro ex fondo Anas), contributi previsti dal Decreto mezzogiorno- DL 91/2017 art 15 quinquies (3,628,585.00 euro) e conferma del trasferimento dei fondi della Regione Basilicata per le funzioni non fondamentali.
“Una lunga trattativa – ha spiegato Valluzzi – che ci permette di raggiungere un duplice risultato: approvare lo schema di bilancio e rispettare gli obiettivi del Piano di riequilibrio finanziario approvato dall’Ente nel 2012. Ora, però, occorre uscire dalla logica dell’emergenza che, in questi anni, ha imposto alle Province, in deroga ai principi della contabilità pubblica, l’approvazione di un bilancio annuale e l’assenza di qualsiasi programmazione, minando la gestione dei servizi, oltre all’autonomia finanziaria ed organizzativa degli enti provinciali, il cui riconoscimento costituzionale è stato confermato dal referendum dello scorso 4 dicembre. La legge di bilancio 2018 deve segnare un punto di discontinuità con il passato, a partire dal recupero della capacità finanziaria ed organizzativa. La Provincia di Potenza conta attualmente 260 dipendenti, oltre il 60% in meno rispetto alla dotazione organica in essere al 31 dicembre 2014, e sopporta una persistente condizione di emergenza nella gestione di tutte le funzioni, rimaste pressoché invariate anche a seguito della riforma. Non è più rinviabile, inoltre, la programmazione di un piano straordinario di investimenti per l’ammodernamento e la messa in sicurezza della viabilità provinciale in Basilicata e nell’intero Paese: nella nostra provincia si tratta di 2660 km di strade sulle quali Stato e Regione hanno l’obbligo di sostenere e finanziare un’azione diffusa di riqualificazione.
 Lo schema di bilancio, a partire da oggi, passerà al vaglio della Commissione consiliare, per poi giungere a fine mese in Consiglio provinciale per l’approvazione definitiva, dopo aver ricevuto il parere dell’Assemblea dei Sindaci, così come previsto dalla normativa.