IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA, NICOLA VALLUZZI: SOLIDARIETA E VICINANZA AL GIORNALISTA FILIPPO MELE E APPELLO A DIFESA DELLA LIBERTA DI STAMPA

Pubblicazione: 11 ottobre 2018

mele


“Esprimo solidarietà e vicinanza al giornalista de ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’, Filippo Mele, destinatario di una missiva minatoria dopo che per giorni si è occupato di cronache relative alle attività criminali registrate nell’area del Metapontino, una terra di frontiera con insidie criminali perseguite da magistratura e organi di polizia. Si tratta di un atto grave e inaccettabile per un Paese civile”.
Lo ha dichiarato il Presidente della Provincia di Potenza e Presidente dell’Upi Basilicata, Nicola Valluzzi.
“Il gesto vile che ha colpito il cronista Mele pone dinanzi a tutti, società e istituzioni, la necessità di garantire piena agibilità e tutela dell’esercizio della libertà di stampa. Un diritto fondamentale che appartiene alla comunità intera, ai suoi cittadini, alle sue istituzioni – ha aggiunto Valluzzi. – La libertà di stampa costituisce infatti una condizione necessaria e imprescindibile per la democrazia. Un suo metro di misura. E, perché possa essere pienamente esercitata, occorre riconoscerle la più totale autonomia e indipendenza. Una trincea sulla quale hanno il dovere di schierarsi tutte le istituzioni democratiche, in Basilicata e nel Paese, facendo propri i valori sanciti dalla nostra Costituzione e la strenua difesa espressa, anche nei giorni scorsi, dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a garanzia del ruolo fondamentale svolto da giornali e giornalisti”.