L'esito risolutivo della crisi di Governo, è commentato positivamente dal Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino.

Pubblicazione: 05 settembre 2019



“La nostra soddisfazione per la rapida risoluzione della crisi di Governo aperta a sorpresa nelle scorse settimane, ci rimanda alla considerazione estremamente positiva per aver saputo dare una svolta marcatamente europeista e solidale alla composizione dello stesso, secondo il principio di una nuova dimensione della politica che sconfigge i luoghi comuni e si inserisce nel filone dei grandi uomini che anteponevano la ragion di Stato a quella dell’appartenenza politica.
La inusuale maggioranza che si compone – aggiunge Guarino – è figlia dei tempi che viviamo ma è anche la logica e naturale risposta nel rispetto della Costituzione vigente.

Ci attendiamo per questo una conseguenziale azione di Governo che tenga in primo piano gli interventi a favore del riequilibrio tra le aree forti e quelle deboli, che non enunci solo il principio dell’autonomia solidale, ma lo eserciti nei confronti della nostra gente del Sud, in maniera forte ed autorevole. Un’azione che ristabilisca il primato delle autonomie locali e che attraverso esse, Comuni e Province in particolare, garantisca qualità dei servizi ed efficienza amministrativa.
Un ulteriore motivo di soddisfazione – continua Guarino – è poi la indicazione di due Ministri lucani: un autorevole tecnico consapevole del ruolo e delle funzioni da esercitare al Ministero dell’Interno, come il già Prefetto di Milano, Luciana Lamorgese ed il Parlamentare Roberto Speranza.

A loro, garantiamo sostegno nelle azioni che sapranno mettere in campo unitamente all’intero Governo ed al Parlamento, per sostenere gli sforzi che faranno in due delicatissimi settori della nostra vita sociale rendendoci sin da ora disponibili al confronto ed alla risolutiva azione di rilancio delle politiche per i cittadini e formulo – conclude il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino – i nostri più sinceri auguri di buon lavoro”.


Ufficio Stampa (L. S.)



Potenza, 4 Settembre 2019