INAUGURATO IERI IL LABORATORIO STRUMENTALE ALL'ISTITUTO TECNICO NAUTICO DI MARATEA

Pubblicazione: 18 dicembre 2019

istituto nautico maratea

























E’ stato inaugurato ufficialmente ieri mattina presso l’IIS “Giovanni Paolo II” di Maratea, l’innovativo Laboratorio multimediale di Nautica, che completa la dotazione e le opportunità da offrire agli studenti dell’Istituto per guidare e governare una nave.

L’IIS di Maratea, comprende infatti l’Istituto Alberghiero, il Liceo Scientifico, il Liceo Artistico ed appunto l’Istituto Nautico, insegnamento all’avanguardia che la Provincia di Potenza ha sostenuto e condiviso negli anni scorsi attraverso il nuovo Piano di dimensionamento scolastico.

Alla inaugurazione, sono intervenuti il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, il Sindaco di Maratea, Daniele Stoppelli e la dirigente dell’Istituto Carmela Cafasso.

Da loro parole di condivisione di uno sforzo comune per adeguare l'offerta scolastica ai bisogni del territorio e soprattutto alla vocazione di una scuola, come ha ricordato il Presidente Guarino, che ha il compito di formare professionalità nuove ma anche di guardare all’intera area del circondario per tenere in vita presidi cosi delicati e fondamentali per la esistenza di una intera regione.

All’IIS di Maratea gli iscritti sono 680 e al Nautico, insegnamento innovativo ma con la concorrenza di quello di Sapri, 120. Il Nuovo Laboratorio va in questa direzione attrattiva e formativa che, come ha invece sottolineato la dirigente scolastica Carmela Cafasso, significa anche formare giovani capaci di trovare lavoro in più direzioni.

Un suggerimento ripreso dal Sindaco di Maratea Daniele Stoppelli, presente con la giunta Comunale ed il Presidente della Pro Loco De Marco all’evento, che ha richiamato la vocazione turistica e marinara da cui far partire una nuova rinascita della intera area che ha bisogno di avere scuole efficienti e viabilità ottimale per guardare con serenità al proprio futuro.

Nelle parole del Presidente Guarino, che ha anche letto un messaggio di auguri del suo predecessore, Nicola Valluzzi che ha dato il via all’intervento, la conferma di una battaglia istituzionale che ha bisogno del conforto di tutti: “alle Province si chiede di dare risposte ai bisogni della gente e poi non si danno mezzi e strumenti per farlo. Un’aberrazione giuridica dalla quale bisogna uscire. Ne è la riprova la difficoltà che abbiamo con le manutenzioni ordinarie delle strade provinciali e con gli interventi di sicurezza delle scuole affidateci”.

Prosegue infatti, è stato ricordato, nonostante gli ostacoli finanziari e organizzativi imposti alle Province, l’opera di ammodernamento delle infrastrutture scolastiche e le strutture di ausilio alla istruzione e formazione professionale rivolta agli studenti della nostra Provincia. Le nostre scuole sono fra le più sicure e moderne del Paese, grazie ad una programmazione che viene da lontano e che ha anticipato eventi, tendenze e nuove esigenze didattiche.
La visita ufficiale ieri è proseguita poi all’Istituto Alberghiero dove gli studenti della II e IV classe, guidati dai loro docenti, hanno offerto un saggio del loro livello di preparazione.

Su idea e progettazione dell’Ufficio tecnico della Provincia, è stato infatti realizzato un simulatore della cabina di comando di una nave su cui gli studenti degli istituti interessati possono esercitarsi ed istruirsi attraverso le innovative attrezzature istallate.

Sintesi dell’intervento

Uno specifico intervento è consistito nella realizzazione dell’aula speciale
dell’indirizzo “nautico”, per il quale è stata individuata una più giusta
localizzazione e il completamento con forniture di arredi - prodotti su misura
secondo i principi dell’universal design, nonché attrezzature, fra cui materiale
informatico.
In particolare si è fornito uno speciale software di simulazione della navigazione,
implementato in base alle esigenze della Scuola, la quale, nel corso
dell’ideazione, ha rappresentato i propri obiettivi didattici.

In allegato foto dell’evento e scheda



Potenza, 18 Dicembre 2019

Ufficio Stampa

(Luigi Scaglione)