100 anni dell'Unione italiana ciechi ed ipovedenti al tempo del Covid INCONTRO UFFICIALE IN PROVINCIA

Pubblicazione: 26 ottobre 2020

Unione Ciechi


Festeggiare i 100 anni di fondazione dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti ai tempi del Covid, non è un’impresa facile, ma per chi è abituato saltare ostacoli e abbattere barriere per proseguire nel proprio cammino, è un gioco da ragazzi.

Con questo spirito, questa mattina, una delegazione della UIC di Potenza, guidata dal Vice Presidente dell’organizzazione, Marco Rafaniello e dal Delegato Donato Manta, è stata ricevuta al Palazzo di Piazza Mario Pagano, dal Presidente della Provincia, Rocco Guarino.

“Una carovana partita da Catania avrebbe dovuto attraversare tutta l’Italia per arrivare a Genova dove oggi si festeggia l’importante anniversario, ma il tempo per fare alcune iniziative anche qui, costruire una catena di solidarietà, attivare e sollecitare un’azione di sensibilizzazione verso le nostre problematiche – hanno rilevato Rafaniello e Manta – c’è stato. E siamo qui in Provincia a testimoniare la nostra riconoscenza per la sensibilità mostrata in questi anni nell’abbattere le barriere architettoniche nelle scuole provinciali, nel garantire migliori condizioni di vita ai nostri giovani ed alle loro famiglie. L’occasione è giusta per riscrivere quel patto di collaborazione proficua che con il nostro riconoscimento abbiamo voluto sottolineare, ringraziando per il percorso di riconoscimento anche della dignità lavorativa ed umana che ci viene dai tempi di Braille capaci di rendere liberi i ciechi e gli ipovedenti, costretti, nel passato, a vivere senza una conoscenza anche culturale del mondo in cui si viveva. Ed oggi anche alla Provincia di Potenza per il lavoro fatto in questi anni, diciamo grazie”.

“Siamo noi a dire grazie a voi – ha replicato il Presidente Guarino – per quello che avete saputo fare in questi anni, trasformando un’associazione in uno strumento di conoscenza e di riconoscenza, per lo stimolo, la capacità di interlocuzione, lo sviluppo di sensibilità forti e nuove in una società che spesso non vede davvero quello che voi invece vedete meglio. C’è uno sforzo doppio che dobbiamo fare come istituzioni e società civile in questo

difficile momento – ha aggiunto Guarino – affinché davvero nessuno si senta emarginato o sconfitto e ricordare che esiste una organizzazione sociale che tutela i più deboli da 100 anni, mi sembra il minimo che possa fare una gloriosa istituzione come la Provincia. Lavoreremo ancor più in questo periodo, anche per mettere in campo opportunità lavorative, come consentite dalla legge, in favore delle categorie protette e quelle che difendono gli interessi dei portatori di disabilità. Noi ci siamo e saremo al vostro fianco”.

La manifestazione si è conclusa con la consegna al Presidente della Provincia, da parte della delegazione UIC di Potenza, di una medaglia commemorativa dell’anniversario 1920-2020.

Potenza, 26 Ottobre 2020

Ufficio Stampa

(Luigi Scaglione)



SEGUITECI SULLA PAGINA FACEBOOK DELLA PROVINCIA DI POTENZA