Consiglio Provinciale questa mattina a Potenza, svolto in parte in modalità remota, dedicato a rilevanti questioni di programmazione ed interventi di prospettiva, che di fatto rilanciano il ruolo di Ente intermedio.

Pubblicazione: 22 dicembre 2020

Consiglio Provinciale questa mattina a Potenza, svolto in parte in modalità remota, dedicato a rilevanti questioni di programmazione ed interventi di prospettiva, che di fatto rilanciano il ruolo di Ente intermedio e di reale strumento di coordinamento per un intero territorio.

foto consiglio del 22.12.2020


“La Casa dei 100 Comuni – ha rilevato il Presidente Rocco Guarino – si comincia a costruire anche da qui, da questi momenti di condivisione delle scelte che abbiamo delineato con i Piani, gli interventi diretti, gli investimenti nei settori vitali come quelli del sistema scolastico ed infrastrutturale, senza disdegnare i settori del trasporto pubblico e quello culturale. In questa dimensione di Ente intermedio che rilancia la sua funzione – ha aggiunto Guarino e su cui ha convenuto l’intero Consiglio Provinciale attraverso i Consiglieri presenti alla riunione – dobbiamo immaginare di relazionarci sempre con i singoli comuni e garantire un corretto utilizzo delle risorse, anche quelle che verranno dalle provvidenze nazionali in materia di recovery fund”.
In particolare,in riferimento all’ampliamento del Lavoro Agile l’assemblea provinciale, ha provveduto all’unanimità all’Approvazione della proposta di modifica al Programma Biennale dei Beni e Servizi 2020-2021.
L’affidamento del Servizio Sistema Informativo integrato avviene in base alle previsioni di Legge, e si reso dunque necessaria l’iscrizione di tale intervento nell’elenco biennale delle forniture e dei servizi, che viene approvato appunto dal Consiglio Provinciale;

Oggetto del servizio: il Governo nazionale ha previsto con apposite norme che la modalità di lavoro Agile diventerà un requisito imprescindibile anche per le PA ed ha invitato le Amministrazioni ad organizzarsi di conseguenza; a tale scopo il competente Ufficio ha redatto il Documento Descrittivo delle Esigenze per il nuovo Sistema Informativo Integrato dell’Ente denominato “L’Ufficio Digitale per il Lavoro Agile della Provincia di Potenza” ed ha provveduto ad attivare l’Accordo Quadro CONSIP “Servizi Applicativi 2 – Lotto 7 Contratti Piccoli Medi – Sud (Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia)” che prevede la realizzazione per conto delle PA contraenti.

Subito dopo, il Presidente ha proposto l’adozione dell’accordo di Localizzazione nell’ambito del Piano Strutturale Provinciale, relativo al progetto di: “Completamento della strada Serrapotima - Tronchi 6 -7 -8 e Bretella” e relativa variante del Piano Strutturale Provinciale.

L'Ufficio Viabilità della Provincia di Potenza ha redatto il progetto di “Completamento della strada Serrapotina - Tronchi 6 -7 -8 e Bretella”, nei territori dei comuni di Chiaromonte e Senise

Il Consiglio Provinciale ha poi adottato, sempre nell’ambito del Piano Strutturale Provinciale (PSP) la condivisione degli obiettivi Piano di Azione locale Progetto Locarbo, Interreg Europe 2014-2020 (Politiche di sviluppo territoriale sostenibile)

Progetto Locarbo - Programma INTERREG Europe 2014-2020:

Approvato con Decreto del Presidente della Provincia nell’aprile del 2016;

Iniziato ad Aprile 2016; Durata: 54 mesi (esteso a 60 per effetto dell’emergenza Covid-19);

Sette i partner internazionali:

Provincia di Potenza (Capofila);

Regione Basilicata;

Città di Vila Nova de Gaia (Portogallo),

Durham County Council (Gran Bretagna);

Kaunas University of Technology (Lituania),

Organizzazione NO-profit “MI6” (Ungheria),

Città di Alba Iulia (Romania);

Obiettivi: L’iniziativa progettuale si basa sulla considerazione che molti degli attori locali in Europa sono impegnati nello sviluppare ed implementare politiche territoriali orientate ad affrontare le sfide di riduzione del carbonio, come politiche di contrasto ai cambiamenti climatici;

Obiettivi strategici del Piano di Azione Locale (oggetto di condivisione da parte del Consiglio): da questo complesso quadro strategico, la visione operativa del Piano di Azione è imperniata su tre obiettivi strategici:

Giovani in azione: rafforzare il ruolo delle giovani generazioni (in particolare gli studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado) come motore del cambiamento verso un futuro a basse emissioni così da farli diventare protagonisti delle strategie di sviluppo sostenibile a livello locale;

Rete dei Comuni della Provincia di Potenza: Rafforzare il dialogo istituzionale con e tra i 100 Comuni, consolidando la rete istituzionale sulle politiche energetiche e sullo sviluppo locale a basse emissioni di carbonio, così da fornire loro strumenti per elaborare progettualità da candidare a finanziamenti europei;

Comunità per il cambiamento: il nuovo Patto dei Sindaci come volano per l'innovazione territoriale su Energia e Clima. Migliorare il ruolo della Provincia di Potenza nel nuovo Patto, al fine di facilitare la conoscenza delle Buone Pratiche e di stimolare efficaci sperimentazioni di pianificazione territoriale che combini adattamento e mitigazione climatica.

Su questo, in particolare, sono intervenuti il Consigliere provinciale, Viviana Cervellino “mancando reali momenti di sintesi regionale sui nostri territori, il ruolo della Provincia deve essere esaltato convocando anche on line, conferenze territoriali da cui far emergere concrete e comuni proposte strategiche di sviluppo dei territori” e il consigliere Luigi Coiro “va riconosciuto l’impegno profuso dall’Ente nel suo complesso, da cui non si potrà non prescindere nel futuro quando si mettono in campo azioni su vasta scala. L’azione della Provincia per esempio nel settore della viabilità nonostante i limiti degli impegni economici possibili, è stato rilevante e non di poco conto per le nostre comunità”.

“Due anni di lavoro inteso – ha concluso il Presidente Guarino – di cui non posso non dare merito all’intero Consiglio Provinciale ed alle sue diverse espressioni, che abbiamo sempre tenuto in evidenza ed in conto nei giudizi e nelle decisioni finali. E di questo devo darne pubblicamente atto”.

Potenza, 22 Dicembre 2020
Ufficio Stampa
(Luigi Scaglione)