MONITORAGGIO DELLE PRINCIPALI NOTIZIE RELATIVE ALLA PROPOSTA DELLA CARTA NAZIONALE DELLE AREE POTENZAILMENTE IDONEE AL DEPOSITO NAZIONALE DEI RIFIUTI RADIOTTIVI

Pubblicazione: 13 gennaio 2021

Depositi di scorie nucleari in Puglia, Emiliano: "Strategia unitaria con la Basilicata"

“O questo problema lo risolviamo insieme, o c’è il rischio che anche il coinvolgimento di una sola regione possa creare conseguenze alla regione confinante”.

https://www.foggiareporter.it/depositi-scorie-nucleari-in-puglia.html
Depositi di scorie nucleari in Puglia, Emiliano: “Strategia unitaria con la Basilicata

Deposito scorie nucleari in Puglia, Maraschio: “Fronte Comune con la Basilicata”
Le osservazioni dovranno essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione della carta dei siti potenzialmente idonei, cioè entro il 6 marzo 2021, così come prevede la procedura di consultazione pubblica avviata in base alle disposizioni del decreto legislativo n. 31/2010.

https://www.statoquotidiano.it/09/01/2021/deposito-scorie-nucleari-in-puglia-maraschio-fronte-comune-con-la-basilicata/833198/

Nucleare, in Puglia tre comuni potenzialmente idonei per i rifiuti radioattivi. No di Emiliano e sindaci in rivolta
Nella Carta dei siti potenzialmente idonei alla costruzione del Deposito nucleare nazionale la Puglia è indicata con l'area di Gravina in Puglia in provincia di Bari, oltre ad Altamura e Laterza per un'area in comune con Matera

https://bari.repubblica.it/cronaca/2021/01/05/news/nucleare_in_puglia_tre_comuni_potenzialmente_idonei-281200963/

Depositi scorie nucleari in Puglia, il coro di no di associazioni e Parco dell'Alta Murgia
Francesco Tarantini: «In un Parco candidato a Geoparco UNESCO non c’è spazio per rifiuti potenzialmente dannosi»

https://www.andrialive.it/news/politica/1002550/depositi-scorie-nucleari-in-puglia-il-coro-di-no-di-associazioni-e-parco-dellalta-murgia

DEPOSITO NUCLEARE IN PUGLIA: LE PRIME REAZIONI
Diversi Gruppi in Consiglio regionale si esprimono con un secco no all’ipotesi

https://www.corriereditaranto.it/2021/01/06/deposito-nucleare-in-puglia-le-prime-reazioni/

“PRONTI PER DIVENTARE UN SUD ATOMICO?” Dibattito sui depositi nucleari in Puglia e in Basilicata
Venerdì 15 gennaio ore 18.30 la diretta online sulla pagina Facebook di Arium Lab con Marisa Ingrosso e Nicolò Carnimeo.

https://www.ilmattinodifoggia.it/news/basilicata-free/52409/pronti-per-diventare-un-sud-atomico-dibattito-sui-depositi-nucleari-in-puglia-e-basilicata.html

Nucleare: gli esperti della Regione a disposizione dei Comuni
La Regione Piemonte intende aiutare concretamente i Comuni a difendersi dai diktat del Governo calati dall'alto, peraltro con valutazioni ambientali e agricole apparentemente non aggiornate e scollegate dalla realtà"

https://www.regione.piemonte.it/web/pinforma/notizie/nucleare-gli-esperti-della-regione-disposizione-dei-comuni

Nucleare: pubblicata la Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee. Critiche dalle Regioni
Forti perplessità sono emerse da aprte delle Regioni interessate.
Netta contrarietà espressa dalla Regione Toscana riguardo all’individuazione di due siti per lo smaltimento di scorie nucleari. Tra le 67 aree indicate 2 risultano essere aree toscane, precisamente tra Trequanda e Pienza (SI) e a Campagnatico (GR).

http://www.regioni.it/newsletter/n-3977/del-08-01-2021/nucleare-pubblicata-la-carta-nazionale-delle-aree-potenzialmente-idonee-critiche-dalle-regioni-22105/

Scorie nucleari, i parlamentari piemontesi a fianco dei Comuni con Regione Piemonte e CittàMetroTo
Un emendamento trasversale firmato dai parlamentari piemontesi; un tavolo di concertazione creato da Regione Piemonte per affrontare in modo condiviso il tema dell'eventuale insediamento in Piemonte del sito nazionale unico per il deposito di scorie radioattive; l'impegno di Città metropolitana e Regione Piemonte nell'affiancare i Comuni con il lavoro dei tecnici; la necessità di fare squadra sul territorio per difendere le eccellenze agroalimentari e turistiche sulle quali tanto si è investito negli ultimi anni; infine la presenza di errori ed imprecisioni contenuti nel documento di Sogin e la mancanza di trasparenza sui documenti.

http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/comunicati/ambiente/scorie-nucleari-i-parlamentari-piemontesi-a-fianco-dei-comuni-con-regione-piemonte-e-cittametroto

Siti per depositi scorie nucleari: sindaci e Città metropolitana chiedono incontro ai parlamentari
Scavalcati da un annuncio a sorpresa, amareggiati per il rischio di cancellare in un colpo anni di promozione territoriale e di investimenti sui prodotti locali di qualità.

http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/comunicati/ambiente/siti-per-depositi-scorie-nucleari-sindaci-e-citta-metropolitana-chiedono-incontro-ai-parlamentari

Scorie nucleari, lunedi 11 l'incontro con i parlamentari piemontesi
Chiedono un lavoro di squadra di tipo istituzionale ed una forte presa di posizione da parte di Regione Piemonte a tutela del territorio e delle sue peculiarità agricole d'eccellenza: i sindaci dei Comuni - indicati nell'elenco stilato da Sogin dei 67 siti idonei a ricevere gli impianti definitivi di stoccaggio delle scorie nucleari - si sono riuniti anche oggi on line con la Città metropolitana di Torino per studiare come predisporre le osservazioni tecniche da inviare entro 60 giorni.

http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/comunicati/ambiente/scorie-nucleari-lunedi-11-l-incontro-con-i-parlamentari-piemontesi

Assemblea ad Alessandria contro lo stoccaggio dei rifiuti nucleari, ma Trino li vuole
Le proteste dei comuni coinvolti arrivano in massa. Anche Appendino e Cirio hanno espresso il loo parere.

https://www.quotidianopiemontese.it/2021/01/06/assemblea-aad-alessandria-contro-lo-stoccaggio-dei-rifiuti-nucleari-ma-trino-li-vuole/

Molinari (Lega) su deposito rifiuti nucleari: “Piemonte e Alessandria scaraventati in prima linea senza essere consultati”
“Su un tema così importante e delicato, per le sue implicazioni sia in termini di sicurezza che di ricaduta economica sui territori, il Governo decide di notte, quasi in clandestinità, evitando qualsiasi confronto, mentre tutti i riflettori sono puntati su pandemia e crisi politica: l’ennesimo atto di arroganza ai danni di territori e cittadini”.

https://radiogold.it/politica/255816-molinari-lega-deposito-rifiuti-nucleari-alessandria-piemonte/

Siti per smaltimento scorie nucleari anche in Toscana, netta contrarietà della Regione
Giani: “Contraddittorio prevederli in zone come la Val d’Orcia, Patrimonio UNESCO”. Monni: “Faremo valere le nostre ragioni in tutti i luoghi e con ogni strumento”

https://www.toscana-notizie.it/-/siti-per-smaltimento-scorie-nucleari-anche-in-toscana-netta-contrariet%C3%A0-della-regione

Scorie Nucleari in Toscana, le reazioni
È contraddittorio valorizzare scenari paesistici che come nel caso della Val d'Orcia diventano patrimoni mondiali dell'UNESCO e prevedere poi depositi di scorie di materiale radioattivo nucleare, pur frutto di lavorazioni medicali. Sono convinto che il Governo si ricrederá sull'utilità di scelta ipotizzata in aree dove la bellissima Trequanda ai confini della Val d'Orcia o l'affascinante Campagnatico immerso nei tratti più belli della Maremma costituiscono un valore ambientale unico al mondo

https://www.gonews.it/2021/01/05/scorie-nucleari-toscana-reazioni/

Pienza-Trequanda deposito per scorie nucleari: Sindaci della Val d’Orcia e della Valdichiana contrari
"Proposta irricevibile e non negoziabile”- Tutte le reazioni politiche

http://www.sienafree.it/ambiente-energia/291-ambiente-ed-energia/121889-pienza-trequanda-deposito-per-scorie-nucleari-sindaci-della-val-dorcia-e-della-valdichiana-contrari

Lo fa sapere Enrico Panunzi (Pd) - Nel documento si chiede a presidente e giunta di attivarsi per manifestare il no della regione alla costruzione del sito
“Ho presentato un odg in consiglio regionale contro il deposito dei rifiuti radioattivi”

http://www.tusciaweb.eu/2021/01/presentato-un-odg-consiglio-regionale-deposito-dei-rifiuti-radioattivi/

Rifiuti radioattivi, la Regione blocca i 22 siti individuati dal governo nel Lazio. "Non daremo nessuna autorizzazione"
I depositi si trovano nei comuni di Canino, Montalto di Castro, Vignanello e persino Tarquinia, patrimonio dell'umanità tutelato dall'Unesco: si tratta di aree verdi dove il governo tramite bandi realizzerebbe depositi coperti da colline artificiali impermeabili e in grado di prevenire ogni infiltrazione. Ma la Pisana non ci sta.

https://roma.repubblica.it/cronaca/2021/01/05/news/rifiuti_radioattivi_la_regione_lazio_blocca_i_22_siti_individuati_dal_governo-281271252/

Deposito scorie nucleari, ipotesi Sicilia. Sindaci protestano: “Noi non ci stiamo”
Individuate quattro aree idonee per la costruzione del sito nazionale nelle province di Trapani, Palermo e Caltanissetta. I primi cittadini si oppongono: “Nessuno ci ha informati”

https://www.lasiciliaweb.it/2021/01/05/deposito-scorie-nucleari-sicilia-tra-le-opzioni-sindaci-nessuno-ci-ha-informati/

Sindaci siciliani dicono no a depositi scorie nucleari
Neglia, sgomento e contrariato. Tranchida,no discarica a Trapani.
I sindaci dei comuni nelle aree potenzialmente idonee per la costruzione del deposito nazionale nucleare (Trapani, Calatafimi-Segesta, Castellana Sicula, Petralia Sottana, Butera) dicono "no" a un'eventuale installazione nel loro territorio.

https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/01/05/sindaci-siciliani-dicono-no-a-depositi-scorie-nucleari_addf74f7-7dc9-408f-bd88-0234b1e75d75.html


Rifiuti radioattivi, fra i siti idonei a ospitare i depositi quattro sono in Sicilia
Il documento che individua 67 aree in Italia adatte a stoccare tutte le scorie nucleari del Paese è stato elaborato dalla Società di gestione degli impianti nucleari. Adesso si apre una fase di consultazione pubblica per decidere dove creare gli impianti. Insorgono i sindaci: "Nessuno ci ha informati". L'assessore regionale all'Ambiente: "Siti in Sicilia sono i meno adatti"

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/01/05/news/rifiuti_radioattivi_quattro_zone_in_sicilia_per_i_depositi-281200462/

Deposito rifiuti nucleari, individuate sette regioni: c'è anche la Sicilia. Le aree scelte nell'Isola
La reazione dei sindaci
"Sono rimasto di stucco e anche un po' contrariato apprendendo la notizia. Ci lascia sgomenti: noi siamo anche sede dell'ente parco delle Madonie, da un lato si vuole la protezione della zona dall'altro si vogliono seppellire scorie nucleari" dice il sindaco di Petralia Sottana, Leonardo Neglia: "Non sapevo nulla di questa cosa - continua il sindaco - nessuno ci ha mai informati. Se qualcuno è venuto a fare ispezioni non ce l'hanno detto. Neanche una mail". Neglia dice di non sapere neanche la zona individuata. "Il sito del Cnapi - aggiunge - è bloccato. Non posso neanche controllare per sapere se c'è la contrada specifica individuata"

https://gds.it/articoli/cronaca/2021/01/05/deposito-rifiuti-nucleari-individuate-sette-regioni-ce-anche-la-sicilia-le-4-aree-scelte-nellisola-1e89529a-6b35-4dac-8e99-7e3d2d1a1c82/

Sindaci della Lega: ferma contrarietà al Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi nella Tuscia
Nel corso della conferenza dei Sindaci della provincia di Viterbo, riuniti per discutere ed approfondire quanto emerso nella Cnapi, i sindaci della Lega hanno presentato un documento di netta contrarietà all’individuazione della Tuscia quale sito unico destinato ad ospitare il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi.

http://www.newtuscia.it/2021/01/11/sindaci-della-lega-ferma-contrarieta-al-deposito-nazionale-dei-rifiuti-radioattivi-nella-tuscia/

Solinas: il "no" della Sardegna alle scorie nucleari è ben noto, definitivo e irrevocabile. Abbiamo già pagato fin troppi tributi e servitù allo Stato italiano. La Regione coordinerà ogni forma democratica di mobilitazione popolare ed istituzionale per tutelare le ragioni dell'Isola
Così il Presidente della Regione Christian Solinas ha commentato la pubblicazione, nel cuore della notte, della Carta Nazionale delle Aree potenzialmente idonee (Cnapi) ad ospitare il deposito dei rifiuti radioattivi di tutta Italia elaborata dalla Sogin ed approvata dai Ministri dello Sviluppo Economico (Patuanelli ) e dell’Ambiente (Costa), entrambi del M5S.

http://www.regione.sardegna.it/j/v/2568?s=418591&v=2&c=392&t=1

Mandas, l'assessore Lampis: "La Sardegna dice no al deposito nazionale delle scorie nucleari"
Lo ha detto l'assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, questo pomeriggio, durante il suo intervento a Mandas in occasione dell'assemblea autoconvocata dei sindaci dei Comuni dove sono stati individuati i quattordici siti isolani della Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi), elaborata dalla Sogin e approvata dai Ministeri dello Sviluppo economico e dell’Ambiente.

http://www.regione.sardegna.it/j/v/2568?s=418680&v=2&c=392&t=1