Analisi, riflessioni e azioni femminili. Il ruolo della condizione economica nel processo emancipativo delle donne in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Pubblicazione: 23 novembre 2021

LOCANDINA


Giovedì 25 novembre 2021, ore 16:00
Sala Consiliare della Provincia di Potenza

L'occasione ci consentirà di tessere relazioni importanti anche con realtà provenienti da altre regioni che da tempo si occupano di cultura di genere e con le quali Potenza Città per le Donne e la Provincia di Potenza avvieranno significative collaborazioni, quali il Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere dell'Università degli Studi di Bari e la School of Gender Economics dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza.

Analisi, riflessioni e azioni femminili.
Il ruolo della condizione economica nel processo emancipativo delle donne
in occasione della
Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne


D’intesa con la Provincia di Potenza, rappresentata dal Presidente Rocco Guarino, Potenza Città per le donne, Giovedi 25 novembre organizza un convegno di studi dal titolo: “ANALISI, RIFLESSIONI E AZIONI FEMMINILI. Il ruolo della condizione economica nel processo emancipativo delle donne”, alla presenza di esperti ed esperte del settore che si misureranno con un tema poco affrontato, e spesso sottovalutato, la violenza economica e il linguaggio di genere.
Nella Sala Consiliare della Provincia di Potenza, il 25 novembre 2021 a partire dalle 16.00, alla presenza delle istituzioni e di esperti ed esperte si parlerà di questa emergenza silenziosa che interessa oltre il 40% delle vittime di violenza, secondo quanto denunciato dall’associazione Dire, soggetto che raccoglie oltre 80 centri anti violenza in tutta Italia. Secondo questi dati, le donne che vengono accolte nei centri, oltre a denunciare casi di violenza psicologica (per il 79%) e fisica (al 61%), sono vittime anche di violenza economica (al 40%).
La questione economica è ancora oggi uno dei grandi tabù. Un argomento che si affronta con poca convinzione, come se la violenza, il controllo, l’abuso, non passasse anche attraverso la mancanza di indipendenza finanziaria. Una violenza più subdola, e spesso non riconosciuta.
In questo sistema di valori, già così condizionante, una donna che cerca una stabilità economica soddisfacente, un’economia personale che la renda indipendente, deve affrontare critiche e sensi di colpa.
Durante il convegno si susseguiranno voci di rilievo che da tempo affrontano questi temi e che saranno in grado di fornirci gli strumenti adeguati per contestualizzare le problematiche e provare a ripensare alle città della nostra provincia in ottica di genere, supportando e assistendo le donne vittime di violenza.
L'occasione ci consentirà di tessere relazioni importanti anche con realtà provenienti da altre regioni che da tempo si occupano di cultura di genere e con le quali Potenza Città per le Donne e la Provincia di Potenza avvieranno significative collaborazioni, quali il Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere dell'Università degli Studi di Bari e la School of Gender Economics dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza.

Ufficio Stampa - l.s.

Documento