LOCARBO - Oggi si è tenuto in modalità remota il 2º Incontro Interregionale relativo allo scambio ed all'adattamento delle buone pratiche sulla resilienza climatica.

Pubblicazione: 02 febbraio 2022

Schermata Locarbo


LOCARBO - Oggi si è tenuto in modalità remota il 2º Incontro Interregionale relativo allo scambio ed all’adattamento delle buone pratiche sulla resilienza climatica. L’Autorità di Gestione del Programma Interreg Europe ha ritenuto meritevole l’iniziativa Locarbo con ulteriore finanziamento complessivo pari ad oltre 300.000,00 E
 
Dopo oltre 60 mesi di attività, l’iniziativa di cooperazione trans-regionale LOCARBO “Nuovi ruoli delle autorità regionali e locali nel sostegno al cambiamento del comportamento dei consumatori di energia verso un'economia a basse emissioni di carbonio e che contrasti i cambiamenti climatici”, con Capofila la Provincia di Potenza, è risultata tra le poche a livello europeo meritevole di essere ulteriormente sviluppata.
Per gli ottimi risultati raggiunti in tema di cooperazione e scambio, l’Autorità di Gestione del Programma Interreg Europe ha infatti ritenuto meritevole l’iniziativa Locarbo di un ulteriore finanziamento complessivo pari ad oltre 300.000,00 che servirà per proseguire nella attività di scambio, recepimento e capitalizzazione delle buone pratiche sui rispettivi territori di competenza del partenariato. L’attività vedrà coinvolta la Provincia di Potenza, capofila dell’iniziativa, anche nella capitalizzazione delle esperienze nell’ambito della piattaforma del #LaCasadei100 Comuni, come ulteriore azione di coinvolgimento attivo del territorio per il corrente anno.
L'obiettivo generale di LOCARBO, curata dalla struttura guidata dal Dirigente dell’Ufficio, Alessandro Attolico, è di migliorare gli strumenti di programmazione regionale e locale mirati ad orientare la domanda di incremento dell'efficienza nell’uso delle risorse energetiche e della resilienza climatica in relazione all’ambiente circostante. Ciò deve essere ottenuto sperimentando metodi e strumenti innovativi che le autorità regionali/locali possono adottare per sostenere e facilitare il cambiamento di comportamento dei consumatori di energia, in particolare dei cittadini.
L’iniziativa è stata incentrata su una metodologia di implementazione del tipo bottom-up con un approccio alla gestione basato su 3 pilastri tematici: servizi, strutture organizzative (governance) e soluzioni tecnologiche, condotte in modo completamente integrato.
Oggi due sessioni di lavoro continue. Dopo una prima parte dove si è fatto una panoramica delle attività già svolte nel primo semestre, si è discusso, principalmente, di come trasferire, adattandole, le nuove e/o buone pratiche rivisitate ed adeguate anche alle nuove esigenze dovute alla situazione pandemica Covid-19, al contesto degli strumenti di governo del territorio che sono stati individuati dai partner di progetto.
Il tutto all’interno di un Workshop & Stakeholder Café dove i partner e gli stakeholder interessati (individuati da ciascun partner) hanno analizzato le buone pratiche scelte e selezionate per le attività di trasferimento e capitalizzazione.
I 7 partner dell’iniziativa sono autorità ed istituzioni provenienti da Italia, Lituania, Portogallo, Romania, Regno Unito ed Ungheria e sono tutti impegnati nel coadiuvare i rispettivi organi di governo a calibrare le politiche regionali in materia di l'efficienza energetica in maniera sostenibile e resiliente rispetto alle politiche di sostenibilità ambientale e di resilienza climatica.
“La Provincia di Potenza, capofila dell’iniziativa, -ha rilevato il Presidente Rocco Guarino - agisce in base all’implementazione delle proprie attività di programmazione strategica e pianificazione territoriale già poste all’attenzione ed alla capitalizzazione della comunità internazionale anche in ambito Nazioni Unite di cui rappresenta un modello unico di interesse strategico per la comunità internazionale partendo dal basso e dalla esperienza delle nostre realtà comunali”.




Ufficio Stampa
(l.s.)