"Il mistero della natura"

Comune di Potenza

Museo archeologico provinciale "M. Lacava"
dal 10 agosto 2018 fino al 08 settembre 2018

Organizzazione: Domenico Conforte con il patrocinio della Provincia di Potenza

 Venerdì 10 Agosto , alle ore 17.00, si inaugura a Potenza, presso il Museo Archeologico provinciale, una personale del pittore Domenico Conforte.
Maestro di origini lucane, nato a Ruoti e attualmente residente a San Miniato, in provincia di Pisa, Domenico Conforte torna ad esporre in Lucania con il nuovo ciclo “Il mistero della natura” ed alcune opere storiche, dopo l’antologica “Radici e germogli” presentata nel 2014 al suo paese natale, nella splendida location della chiesa del Santissimo Rosario.
Dopo la straordinaria partecipazione ad Expo 2015, a Milano, l’artista ha esposto con personali e collettive in diverse città italiane, ricevendo anche premi importanti; fra le partecipazioni più recenti ricordiamo la bellissima personale al Palazzo Ducale di Massa, la Biennale Lake Como - arte contemporanea”, in Palazzo Gallio, Gravedona (CO), la collettiva “Le scelte di Puntelli, tour”, che si realizza proprio in questi mesi fra Gubbio, Anghiari (Arezzo), Carrara e Tivoli, dove il tour si concluderà in autunno.
Conforte porta nell’arte contemporanea il tema del rinnovato equilibrio uomo-natura; l’arte si apre all’infinito mondo del palpito della natura, lo ingloba, inventando un rapporto più che simbiotico. “La caratteristica che ho amato da subito in Domenico Conforte, afferma il critico d’arte Giammarco Puntelli, è la capacità di dare rappresentazione ad alcune visioni filosofiche di Baruch Spinoza, di creare nella natura quel qualcosa di magico, di sacro, di vivo, che noi tutti non dovremmo mai dimenticare, la capacità di fare incontrare la vita, la vita vera, l’essenza della vita della natura” . Una religiosità profonda e atavica, che inserisce a pieno diritto questi quadri entro i suggestivi spazi del Museo Archeologico di Potenza; la sua pittura, come osserva il critico Andrea Mancini, è nel suo guscio, nel nodo primigenio, nelle sue radici, dentro la terra che gli ha dato e gli dà vita e germoglio.
La mostra sarà visitabile fino al giorno 8 Settembre con i seguenti orari:
martedì, dalle 9 alle 13.30; da mercoledì a sabato, dalle 9 alle 13,30 e dalle 16 alle 19.
 

Per saperne di più