PROGETTO INNOVAGRO - Sviluppo di una rete innovativa per la promozione dell'estroversione di aziende agro-alimentari nell'area Adriatico-Ionica

Pubblicazione: 21 settembre 2018

Foto Progetto


Acronimo: INNOVAGRO
Durata: 24 mesi (1 novembre 2017 - 31 ottobre 2019)
Budget: 1.060.000 euro
Partner: 10 (4 dalla Grecia, 3 dall'Italia, 1 dalla Slovenia, 1 dall'Albania, 1 dalla Serbia)

Inquadramento generale
Il progetto proposto intende adottare le soluzioni esistenti (piattaforme e strumenti di e-business e e-network) e capitalizzare l'esperienza esistente da precedenti successi o non avere successo su iniziative regionali / nazionali / transfrontaliere (ad esempio reti, cluster, iniziative) per sviluppare un nuovo approccio intraregionale, combinando a) l'utilizzo di tecnologie ICT innovative, come lo sviluppo del Virtual Business Innovation & Entrepreneurship Centre (VIBIEC), offrendo supporto attraverso incubatori elettronici, la creazione di una piattaforma di rete di e-business, strumenti di auto-valutazione della capacità di estroversione delle PMI, e altri strumenti digitali, b) l'istituzione di una rete transnazionale innovativa nel settore agro-alimentare, che colleghi gli agricoltori, le aziende agroalimentari e agro-turistiche, come una catena transnazionale a livello internazionale, c)
la promozione di pratiche agricole rispettose dell'ambiente (ad esempio agricoltura biologica, misure agroambientali, integrazione del restauro e conservazione della biodiversità).

In particolare, l'obiettivo principale del progetto proposto è affrontare le sfide territoriali comuni per progettare e implementare soluzioni comuni, per "rompere" le barriere tra i paesi partecipanti e per facilitare la progettazione e l'implementazione di comuni attività di cooperazione e networking intraregionale tra aziende agro-alimentari nel campo dell'innovazione ed estroversione.

L'area ADRION è caratterizzata da bassa capacità di innovazione, limitata capacità delle PMI, scarsa cooperazione tra aziende e istituti di ricerca, scarse sinergie tra settore agroalimentare e turismo e scarsa attuazione di pratiche agricole rispettose dell'ambiente. D'altra parte, vi sono alcuni punti forti, come l'esistenza di prodotti agroalimentari di qualità, l'esistenza di una serie di cluster di ricerca e innovazione competitivi e altamente attivi, sebbene con scarse attività intraregionali congiunte, e anche l'esistenza di RIS3 , dove la cooperazione transnazionale può concentrarsi, al fine di trovare soluzioni nel problema comune dell'estroversione delle PMI. Il campo è complesso e richiede molto apprendimento in termini di internazionalizzazione, accesso al mercato, finanziamento, creazione di reti, capacità di innovazione, trasferimento di imprese, imprenditorialità, cooperazione transfrontaliera e intersettoriale e pratiche agricole rispettose dell'ambiente. Prevede anche l'incorporazione di nuove forme di sviluppo delle PMI, come la progettazione, l'eco-concezione e la responsabilità sociale delle imprese. Il progetto si concentra sullo sviluppo di legami e sinergie tra agricoltori, imprese agroalimentari, istituti di ricerca e autorità pubbliche per a) la promozione dell'estroversione dei prodotti agroalimentari, b) lo sviluppo dell'internalizzazione delle aziende agro-alimentari, e c) la promozione di pratiche agricole rispettose dell'ambiente. I principali risultati del progetto sono: 1) Analisi SWOT sull'innovazione, la cooperazione commerciale e la protezione dell'ambiente nel settore agro-alimentare dei paesi partecipanti, 2) una Rete Transnazionale agroalimentare innovativa, 3) la creazione di un Centro virtuale di innovazione e imprenditorialità aziendale (VIBIEC), che offre supporto tramite incubatori elettronici, piattaforma di rete e-business e altri strumenti di auto-valutazione, 4) azioni pubblicitarie, 5) attività di capitalizzazione del progetto risultati e strumenti, 6) gestione del progetto, garanzia della qualità e valutazione.

Risultati attesi
I principali risultati del progetto sono: a) il miglioramento della produttività, della competitività e dell'accesso al mercato internazionale delle PMI agroalimentari, b) l'aumento della percentuale di PMI agroalimentari coinvolte nel networking, internalizzazione e processo di innovazione, c) il rafforzamento dei legami tra gli istituti di ricerca e sviluppo, PMI, autorità regionali e locali nel campo dell'imprenditoria innovativa e d) aumento dell'uso di pratiche agricole rispettose dell'ambiente.

Infine, i principali beneficiari del progetto sono: a) le PMI nel settore agroalimentare, b) gli agricoltori, c) le organizzazioni di sostegno alle imprese, d) gli istituti di ricerca e sviluppo e e) le autorità regionali e locali.

Beneficio per la Provincia di Potenza nel partecipare al progetto
 
Promuovere l'innovazione e l'imprenditorialità nel settore agroalimentare attraverso lo sviluppo di sinergie e legami a cui punta il progetto, per contribuire ulteriormente all'esportazione del settore agro-alimentare. Inoltre, il beneficio più importante per la Provincia di Potenza è il potenziamento dell'estroversione e dell'internazionalizzazione delle nostre aziende associate, in particolare delle PMI, attraverso lo sviluppo della cooperazione con gli istituti di ricerca.

Contatti:
Alessandro Attolico
innovagro@provinciapotenza.it

English version

Project Title: “Development of an innovative network for the promotion of extroversion of agro-food companies in Adriatic – Ionian Area”

Acronym: INNOVAGRO
Duration: 24 months (November 1st 2017 – October 31st 2019)
Budget: 1,060,000 euros
Partners: 10 (4 from Greece, 3 from Italy, 1 from Slovenia, 1 from Albania, 1 from Serbia)

General framework

The proposed project intents to adopt existing solutions (e-business & e-network platforms and tools), and capitalize the existing experience from previous success or not success regional/ national/cross-border relevant efforts (e.g. networks, clusters,initiatives) in order to develop a new real intraregional approach, combining a) the utilization of innovative ICT technologies, such as the development of the Virtual Business Innovation & Entrepreneurship Center (VIBIEC), offering support through e-incubators, e-business network platform, self-assesment tools of SME’s extroversion capacity, and other digital tools, b) the establishment of a Transnational Innovative Agro-food Network, linking farmers, agro-food and agro-tourism companies, as a transnational vertically intergraded chain, c)
the promotion environmentally- friendly farming practices (e.g. organic farming, agri-environmental measures, complementing restoration and preservation of the biodiversity.

In particular, the main goal of the proposed project is to face the common territorial challenges, as described in the previous sections, to design and implement common solutions, to “break” the barriers between the participant countries, and to facilitate the design and implementation of common intraregional co-operative and networking activities between agro-food companies on the field of innovation and extroversion.

The ADRION area is characterized by low innovation performance, limited capacity of SMEs, inadequate cooperation among companies and research institutes, low synergies among agro-food and tourism sector and low implementation of environmentally – friendly farming practices. On the other hand, there are some strong points, such as the existence of quality agro-food products, the existence of a number of competitive and highly active research and innovation clusters, albeit with poor intraregional joint activities, and also the existence of RIS3, where transnational cooperation can focus on, in order to find solutions in the common problem of SMEs extroversion. The field is complex and requires much learning in terms of internationalization, access to market, financing, networking, innovation capacity, business transfer, entrepreneurship, cross – border & cross – sector co-operation, and environmentally – friendly farming practices . It also entails incorporation of new forms of SME development, such as design, eco-conception and corporate social responsibility. The project focuses on the development of links and synergies between farmers, agro-food enterprises, Research Institutes and Public Authorities, for a) the promotion of agro-food products’ extroversion, b) the development of agro-food companies’ internalization, and c) the promotion of environmentally – friendly farming practices. Project’s main outputs are: 1)SWOT Analysis about innovation, business cooperation and protection of the environment in the participant countries’ agro-food sector, 2) a Transnational
Innovative Agro-food Network, 3) a Virtual Business Innovation & Entrepreneurship Center (VIBIEC),offering support through e-incubators, e-business network platform, and other self-assesment tools, 4)publicity actions, 5) capitalization activities of project’s outcomes and tools, 6)project’s management, quality assurance and evaluation.
The main project’s results are: a) the improvement of agrofood SMEs’ productivity, competiveness and access to the international market, b)increasing the percentage of agrofood SMEs involved in networking, internalization and innovation process, c) strengthening the links between R&D Institutes, SMEs, and Regional & Local authorities in the field of innovative entrepreneurship and d) increasing the use of environment– friendly farming practices. Finally, the main project’s beneficiaries are a) SMEs in the agrofood sector, b) farmers, c)business support organizations, d) R&D Institutes, and e) Reginal & Local Authorities.

Expected results
The main results of the project are: a) the improvement of productivity, competitiveness and access to the international market of agri-food SMEs, b) the increase in the percentage of agri-food SMEs involved in networking, internalization and innovation process, c) the strengthening the links between research and development institutions, SMEs, regional and local authorities in the field of innovative entrepreneurship and) increasing the use of environmentally friendly agricultural practices.

Finally, the main beneficiaries of the project are: a) SMEs in the agri-food sector, b) farmers, c) business support organizations, d) research and development institutes and e) regional and local authorities.

Benefit for the Province of Potenza from participating in the project

Boosting innovation and entrepreneurship in the Agrofood sector through the development of synergies and bonds that the project is aiming at, is expected to assist further the export orientation of the agrofood sector. Also, the most important benefit for the Province of Potenza is the enhancement of the extroversion and internationalization of our member companies, and particularly SMEs, through the development of cooperation with research institutions.

Contact:
Alessandro Attolico
innovagro@provinciapotenza.it